nsd.it news sicurezza e difesa
Periodico di informazione on line
Home arrow POLITICA arrow CARCERI, SEVERINO: RIFLETTERE SU RIAPERTURA DI PIANOSA E ASINARA

CARCERI, SEVERINO: RIFLETTERE SU RIAPERTURA DI PIANOSA E ASINARA

PDF Stampa E-mail
di: Redazione Nsd   
mercoledì 21 marzo 2012
(Il Messaggero) - Dal falso in bilancio, alla responsabilità civile dei magistrati passando per la lotta alla mafia. Sono stati questi i temi toccati oggi dal ministro della Giustizia Paola Severino davanti la Commissione antimafia in seduta plenaria. "Occorre compiere una approfondita riflessione sull'opportunità di riaprire, previa idonea ristrutturazione, gli istituti presenti nelle isole di Asinara e soprattutto Pianosa - ha detto il ministro"...











Severino: in Europa non esiste la responsabilità civile dei pm. «Nel sistema europeo la responsabilità diretta non è prevista in nessun Paese». «Nemmeno la sentenza più volte evocata della Corte di giustizia europea - ha spiegato Severino - richiede questo tipo di disciplina». Il ministro ha comunque ricordato che «il tema è all'attenzione della competente commissione parlamentare».

Falso in bilancio difficile da ripristinare come reato. Tornare al precedente regime del falso in bilancio è «difficile. La riforma muoveva da una giusta considerazione: l'eccessiva dilatazione delle interpretazioni giurisprudenziali». Le interpretazioni avvenute negli anni, secondo il ministro si sono sbilanciate eccessivamente verso la tutela e la trasparenza e non su quella del patrimonio. «Anche se si tornasse a intervenire sul falso in bilancio, si dovrebbe distinguere tra la tutela della trasparenza e quella del patrimonio, che sono due fattispecie differenti».

Il 41 bis è una misura antimafia efficace. «Nel complesso il 41 bis si è rivelato efficace». «Fin dalla sua istituzione ha avuto un ruolo centrale».

Consegnato oltre il 50% dei beni confiscati. Espressa una «valutazione positiva» al lavoro svolto dall'Agenzia nazionale sui beni confiscati alla mafia. «Al 31 dicembre 2011 erano stati «destinati e consegnati» 5.782 beni su 10.438 a disposizione. «Tali beni sono «immediatamente fruibili» dai destinatari. «Se si vuole rendere imprenditorialmente valido l'uso di questi beni occorrono professionalità di alto livello soprattutto per amministrare i beni di grandi dimensioni. Il contrario renderebbe criticabile il sistema, fermo restando che è facile mandare avanti imprese con il denaro proveniente da attività illecite, difficile è mantenerle sul mercato quando devono marciare con le loro gambe».

Riflettere su riapertura dei carceri di Pianosa e dell’Asinara. «Occorre compiere una approfondita riflessione sull'opportunità di riaprire, previa idonea ristrutturazione, gli istituti presenti nelle isole di Asinara e soprattutto Pianosa». Parlando di Pianosa il ministro ha aggiunto che «per la sua dimensione e configurazione strutturale si presta al contempo ad accogliere un elevato numero di ristretti e a garantire tra gli stessi la massima separazione, nel rispetto rigoroso dei diritti alla socialità». Dopo aver ribadito la necessità di una ristrutturazione che comporterebbe dei costi elevati il ministro ha concluso dicendo che «se si riuscisse a sostenere le spese si potrebbe pensare alla riapertura».

Matteoli: eccessivi i costi per riaprire Pianosa. «Appena il ministro della Giustizia, Paola Severino, avrà tutte le informazioni necessarie, ritengo che accantonerà l'idea di riaprire il carcere a Pianosa. Le attuali condizioni della struttura di pena, i costi eccessivi per riattivarla, per raggiungerla e per gestirla sconsigliano una riapertura». Lo afferma l'ex ministro delle Infrastrutture, il senatore del Pdl, Altero Matteoli.

Pili: Severino si scordi dell'Asinara. «Le esternazioni del ministro Severino sulla possibile riapertura del carcere dell'Asinara sono fantasie che appartengono più alle provocazioni che alle cose serie. Si occupasse dei vuoti in organico delle carceri sarde piuttosto che riproporre temi e argomenti che non appartengono più alla disponibilità del suo dicastero». Lo ha detto il deputato del Pdl Mauro Pili.

Granata: bene riapertura Asinara e Pianosa. «La riapertura degli istituti di Asinara e Pianosa è una richiesta che Futuro e Libertà ha portato avanti sin dall'inizio della legislatura, sia per motivi legati alla sicurezza e prevenzione rispetto ai detenuti in regime di 41 bis, poiché appartenenti alla criminalità organizzata, sia perché consentirebbe di liberare gli istituti ordinari garantendo una maggiore vivibilità e sicurezza per gli altri detenuti». Così Fabio Granata vice presidente della commissione Antimafia e deputato di Futuro e Libertà.






Tags:  paola severino carceri pianosa asinara falso in bilancio responsabilità civile dei magistrati

Condividi:
Digg! Reddit! Del.icio.us! Google! Live! Facebook! Technorati! Yahoo!
 

       
Ricerca in archivio
Newsletter sicurezza
Resta informato sui temi che ti stanno più a cuore.
Eipass
 
Editore Gea Srl
Articoli correlati

PERSEO 2010 S.R.L.
Via Po,162 – 00198 ROMA P. IVA: 11169991004
Tel. 06.8553130 - Fax 06.85831762