nsd.it news sicurezza e difesa
Periodico di informazione on line
Home arrow FORZE DI POLIZIA arrow SINDACATI DI POLIZIA: DELUSI DAL GOVERNO CHE CONCEDE SOLO "TRE EURO DI AUMENTO"!

SINDACATI DI POLIZIA: DELUSI DAL GOVERNO CHE CONCEDE SOLO "TRE EURO DI AUMENTO"!

PDF Stampa E-mail
di: Redazione Nsd   
venerdì 28 novembre 2008
Dopo la manifestazione di protesta di mercoledì scorso davanti al Senato, continua lo stato di agitazione dei sindacati di polizia contro i tagli al Comparto Sicurezza e Difesa. I Sindacati (Uilps, Siulp, Silp, Siap, Consap, Fsp-UGL e Coisp) hanno espresso delusione dopo l'incontro con il Presidente della Comm. Affari Costituzionali del Senato, Vizzini, spiegando che da parte della maggioranza di Governo non c’è la volontà per utili interventi in favore del comparto sicurezza almeno per le forze di polizia. "Per la Specificità servono non meno di 500 ml. di euro, ma prendiamo atto che il Governo concede ai poliziotti, quale riconoscimento per il loro lavoro, solo 3 euro lordi mensili! - si legge in una nota".


COMUNICATO STAMPA SINDACATI DI POLIZIA

Il Governo, fin dal suo insediamento, ha dichiarato di voler mantenere le promesse elettorali, confermando che, tra le priorità della sua azione, ci sarebbe stata la sicurezza e la valorizzazione del lavoro delle forze di polizia. I fatti hanno finora dimostrato esattamente il contrario. All’approvazione della manovra finanziaria triennale, che ha prodotto un taglio per la sicurezza di miliardi di euro, è seguita la dichiarata volontà di prevedere successivi investimenti che sarebbero stati inseriti nella Legge Finanziaria.

Nel relativo disegno di legge governativo in discussione in Parlamento si trova la conferma che, sulla sicurezza, si continua a perseguire la politica degli annunci sugli organi di stampa, anticipando propositi d’intervento a cui non seguono stanziamenti economici utili almeno per far fronte all'emergenza. La sicurezza dei cittadini e degli operatori viene di fatto messa in pericolo, non solo per la carenza degli investimenti in beni strumentali, ma anche dal sostanziale e progressivo impoverimento degli operatori della sicurezza, che non possono più svolgere serenamente il loro lavoro.

Sotto questo profilo i Sindacati di polizia aderenti al cartello, dopo aver esperito tutti i tentativi di dialogo possibile per chiedere una inversione di rotta, non avendo ricevuto nessuna risposta positiva hanno indetto lo stato di agitazione con una prima manifestazione che si è tenuta il 26 novembre davanti al Senato della Repubblica dove, in queste ore è in discussione la Legge Finanziaria.

Durante la manifestazione una delegazione composta dai Segretari Nazionali è stata ricevuta dal Presidente la Commissione Affari Costituzionali Sen. Vizzini, il quale dopo aver ascoltato le nostre rivendicazioni ci ha garantito che entro la settimana prossima sarebbe stato aperto il tavolo negoziale presso la Funzione Pubblica, per discutere della coda contrattuale e delle relative risorse da distribuire, 280 ml. di euro di cui 200 destinati alla specificità dal precedente Governo, per il buono pasto e l’aumento dell’ora di straordinario, e 80 destinati all’aumento di 10 euro sullo stipendio da gennaio 2008. Inoltre il Presidente Vizzini ha garantito che nel corso della discussione dei lavori, che porteranno all’approvazione della finanziaria al Senato, avrebbe proposto delle osservazioni al testo alle competenti Commissioni bilancio.

Pur apprezzando la sensibilità del Presidente Vizzini, l’incontro si è rivelato particolarmente deludente, atteso che abbiamo chiaramente compreso che da parte della maggioranza di Governo non c’è la volontà per utili interventi in favore del comparto sicurezza almeno per le forze di polizia. Sono già state dimenticate le dichiarazioni dell’opposizione di ieri, maggioranza di oggi, quando dichiarava che 400 ml. di euro erano la cifra minima per la specificità del nostro lavoro, avevano ragione, in effetti ne servono oggi non meno di 500 di ml. di euro per la specificità, ma prendiamo atto che il Governo concede ai poliziotti quale riconoscimento per il loro lavoro, solo 3 euro lordi mensili.

Le scriventi OO.SS. proseguono nello stato di agitazione e stanno predisponendo l’agenda delle manifestazioni ad oltranza per tutelare i diritti dei poliziotti ed il servizio che essi devono rendere ai cittadini ed al Paese. (Roma 27 novembre 2008)

>>>>> SCARICA IL COMUNICATO STAMPA <<<<<


Tags:  sindacati di polizia Uilps Siulp Silp Siap Consap Fsp-Ugl Coisp vizzini specificità tagli tre euro al mese

Condividi:
Reddit! Del.icio.us! Google! Live! Facebook! Technorati! Yahoo!
 

       
Ricerca in archivio
Newsletter sicurezza
Resta informato sui temi che ti stanno più a cuore.
Eipass
 
Editore Gea Srl
Articoli correlati

PERSEO 2010 S.R.L.
Via Po,162 – 00198 ROMA P. IVA: 11169991004
Tel. 06.8553130 - Fax 06.85831762