nsd.it news sicurezza e difesa
Periodico di informazione on line
Home arrow FORZE ARMATE arrow MILITARI: SOLIDARIETA' A LUCA COMELLINI PER LA SUA BATTAGLIA DI CIVILTA' E DEMOCRAZIA

MILITARI: SOLIDARIETA' A LUCA COMELLINI PER LA SUA BATTAGLIA DI CIVILTA' E DEMOCRAZIA

PDF Stampa E-mail
di: Redazione Nsd   
giovedì 15 gennaio 2009
(NSD) - Il Giornale dei Carabinieri ed il SINACC (Sindacato Nazionale Carabinieri in congedo) hanno espresso solidarietà e vicinanza al Maresciallo dell'Aeronautica Luca Marco Comellini che da otto giorni ha intrapreso uno sciopero della fame per difendere i diritti costituzionali dei militari. “E' grottesco e preoccupante il silenzio delle Istituzioni, ma ancora più grave è che per l'ennesima volta un "lavoratore con le stellette" venga punito per aver espresso delle opinioni - si legge in una nota".


>>>>> COMUNICATO STAMPA <<<<<

 



COMUNICATO STAMPA SINACC - IL GIORNALE DEI CARABINIERI

Il Giornale dei Carabinieri ed il SINACC (Sindacato Nazionale Carabinieri in congedo) esprimono solidarietà e vicinanza al Maresciallo dell'Aeronautica Luca Marco Comellini che da otto giorni ha intrapreso uno sciopero della fame per difendere i diritti costituzionali dei militari.

Comellini ha iniziato questa protesta dopo che i vertici dell’Aeronautica Militare hanno avviato un’azione disciplinare nei suoi confronti, contestandogli di aver divulgato per iscritto il proprio pensiero, di avere assunto un incarico nell’ambito di un partito politico e di aver presentato una petizione ai Presidenti del Parlamento.

E' grottesco e preoccupante il silenzio delle Istituzioni che non hanno ancora risposto all'appello di Luca Comellini dimostrando un totale disinteresse verso i diritti dei militari. Ma ancora più grave è che per l'ennesima volta un "lavoratore con le stellette" venga punito per aver espresso delle opinioni – si legge in una nota de Il Giornale dei Carabinieri e del Sinacc.

Solo poche settimane fa, in occasione del 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei diritti umani, avevamo proposto a tutti di riflettere sulla parola "libertà" con la quale troppo spesso in molti si riempiono la bocca.

Ebbene, oggi più che mai di fronte al disinteresse delle istituzioni verso la battaglia di civiltà e democrazia portata avanti da Comellini, vorremmo che tutti riflettessero anche solo qualche secondo sulla condizione dei militari italiani che svolgono sempre il loro dovere con grande responsabilità e professionalità, anche quando vengono umiliati, dimenticati o trattati come cittadini di serie "B" con diritti a sovranità limitata – continua la nota.

Da parte nostra non possiamo che esprimere sincera e profonda solidarietà al Maresciallo Comellini garantendo che continueremo a tenere i riflettori puntati sulla battaglia di civiltà e di democrazia che Luca Comellini sta portando avanti non solo per se stesso ma anche per tutti i militari
”.

Roma, 15 Gennaio 2009

 

Tags:  il giornale dei carabinieri sinacc luca comellini solidarietà sciopero della fame diritti dei militari

Condividi:
Digg! Reddit! Del.icio.us! Google! Live! Facebook! Technorati! Yahoo!
 

       
Ricerca in archivio
Newsletter sicurezza
Resta informato sui temi che ti stanno più a cuore.
Eipass
 
Editore Gea Srl
Articoli correlati

E.M.D. Servizi per la formazione s.r.l.
via monte parioli, 6 00197 ­ Roma (RM) P. IVA: 12904091001
Tel. 06.8553130 - Fax 06.85831762