nsd.it news sicurezza e difesa
Periodico di informazione on line
Home arrow FORZE ARMATE arrow DIRITTI DEI MILITARI: ANCHE FICIESSE, AMID E ASSODIPRO ESPRIMONO SOLIDARIETA' A COMELLINI

DIRITTI DEI MILITARI: ANCHE FICIESSE, AMID E ASSODIPRO ESPRIMONO SOLIDARIETA' A COMELLINI

PDF Stampa E-mail
di: Redazione Nsd   
venerdì 16 gennaio 2009
(NSD) - Non si fermano le attestazioni di solidarietà e di vicinanza al Maresciallo dell'Aeronautica Militare Luca Comellini che da nove giorni ha intrapreso uno sciopero della fame a difesa dei diritti costituzionali dei militari. Oggi è la volta delle Associazioni Ficiesse, Assodipro e Amid che hanno espresso inquietudine e preoccupazione per la vicenda che vede coinvolto Comellini. L'unica voce che ancora manca all'appello è quella della Istituzioni...ahimè!





LETTERA APERTA AD ISTITUZIONI E PARTITI POLITICI

Egregi Onorevoli e Senatori,

siamo i responsabili nazionali di tre Associazioni, Assodipro, Amid e Ficiesse, che annoverano tra i propri iscritti oltre a privati cittadini, di ogni ceto sociale e professione, anche numerosi appartenenti alle Forze Armate ed ai Corpi di Polizia ad ordinamento militare.

Con la presente intendiamo trasmettere Loro l’inquietudine e la preoccupazione che molti di questi ultimi esprimono, soprattutto attraverso i Forum dei siti internet delle nostre Associazioni, a proposito delle vicende che hanno interessato e che stanno a tutt’oggi coinvolgendo uno di loro: il maresciallo dell’Aeronautica Luca Marco COMMELLINI.

Il sottufficiale, che dal giorno 7 gennaio sta sostenendo uno sciopero della fame, con grave pregiudizio della sua salute, in un suo comunicato ha dichiarato: “protesto anche per denunciare le illegittimità e arbitrarietà che avvengono continuamente nei confronti dei militari, talvolta nell'assoluta indifferenza delle Istituzioni democratiche e del Governo ed intendo proseguire lo sciopero ad oltranza, almeno fino a quando il Presidente della Repubblica, garante della Costituzione e comandante supremo delle Forze armate, non interverrà affinché gli alti principi di giustizia e democrazia, fondamenti essenziali della nostra Repubblica, siano riconosciuti anche e soprattutto nei confronti di chi serve la Patria in divisa”.

Non conosciamo nei dettagli le ragioni che hanno indotto la gerarchia militare ad avviare un procedimento disciplinare di Stato nei confronti del Sottufficiale, anche se il suo legale ha dichiarato che “è volto a sanzionare l’esercizio della libertà di pensiero e di opinione che la Costituzione riconosce a tutti i cittadini”; tuttavia, sicuri di incontrare in tutti Loro una sensibilità democratica non comune, chiediamo, un autorevole intervento per garantire la giusta soluzione ad una vicenda umana che sta assumendo toni drammatici ed appare avviata verso un finale da molti giudicato abnorme.


Con profondo rispetto

Assodipro Amid Ficiesse


Tags:  luca comellini assodipro ficiesse amid

Condividi:
Digg! Reddit! Del.icio.us! Google! Live! Facebook! Technorati! Yahoo!
 

       
Ricerca in archivio
Newsletter sicurezza
Resta informato sui temi che ti stanno più a cuore.
Eipass
 
Editore Gea Srl
Articoli correlati

PERSEO 2010 S.R.L.
Via Po,162 – 00198 ROMA P. IVA: 11169991004
Tel. 06.8553130 - Fax 06.85831762