nsd.it news sicurezza e difesa
Periodico di informazione on line
Home arrow FORZE ARMATE
forze_Armate.jpg
  Filtra per titolo     Notizie per pag. 
QUIRRA, PER COMMISSIONE NON C'E' URANIO. ASSOCIAZIONE VITTIME: DATI CONTRADDITTORI
giovedì 10 gennaio 2013

(L'Unione Sarda) - La Commissione non ha elementi per mettere in dubbio quanto dichiarato dal ministero della Difesa, che sostiene di non aver mai usato, posseduto o stoccato in Italia munizionamenti all'uranio impoverito. E dunque è impossibile asserire o escludere con certezza la sussistenza di un nesso causale tra l'esposizione all'uranio impoverito e l'insorgere di patologie tumorali. Sono le conclusioni cui è giunta la Commissione del Senato e che sono state illustrate dal presidente, Giorgio Rosario Costa....
 

 





DIFESA: NOMINATI I NUOVI CAPO STATO MAGGIORE
venerdì 07 dicembre 2012

(Adnkronos) - L'ammiraglio di squadra Luigi Binelli Mantelli è stato nominato dal Consiglio dei ministri nuovo capo di stato maggiore della Difesa. L'ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi e il generale di squadra aerea Pasquale Preziosa sono stati invece nominati, rispettivamente, capo di stato maggiore della Marina e dell'Aeronautica. ll Consiglio dei ministri, riferisce una nota di palazzo Chigi, ha rivolto "un vivo ringraziamento ai generali Abrate e Bernardis per l'impegno che hanno costantemente dimostrato negli incarichi di capi di stato maggiore della Difesa e dell'Aeronautica"....
 





VIGILANTES PRIVATI? NON PIU', GRAZIE. LA DIFESA SCOPRE CHE PUO' FARE DA SE'
martedì 04 dicembre 2012

(Italia Oggi) - È sempre sotto il tiro dei tagliatori, che vorrebbero per esempio convincere il governo a risparmiare i molti miliardi di euro già impegnati per l'acquisto dei 131 cacciabombardieri F35 Lightning 2 a un costo unitario di circa 80 milioni di dollari e a destinare quei soldi, 15 miliardi almeno, per scopi più utili, come il finanziamento di misure per lo sviluppo o di incentivi per l'innovazione tecnologica. Eppure il ministero della Difesa è sempre riuscito a parare i colpi anche se a fatica...







LA PACCHIA DEI MAGISTRATI MILITARI: SOLO 60 CAUSE ALL'ANNO
martedì 04 dicembre 2012

(Il Giornale) - C'è il soldato che al poligono si è messo in tasca qualche proiettile, il carabiniere che con un superiore si è lasciato sfuggire un'imprecazione tra i denti, il finanziere che si allontana dal comando per un quarto d'ora, il maresciallo che oppone il consenso informato alla vaccinazione obbligatoria, anche il colonnello che vessa il sottoposto. Tutti deferiti davanti al tribunale militare. I reati? Furto, peculato, insubordinazione, diffamazione, truffa, assenza dal servizio, minaccia, abuso d'autorità, danneggiamento colposo. È così che si mette in moto la costosa e anacronistica macchina della giustizia militare...






QUEI SOLDATI MALATI DI VACCINO "FINO A 13 DOSI IN UN MESE COSI' DIVENTANO PIU' VULNERABILI"
venerdì 23 novembre 2012

(La Repubblica.it)  - Cosa direbbe un medico a un ventenne che chiedesse un consiglio sul fatto che vogliono inoculargli tredici vaccini in un mese? «Direi che sta per suicidarsi ». La risposta, lapidaria, è del dottor Antonio Giordano, fondatore e presidente della Sbarro Health Research Organization di Philadelphia. Uno scienziato di fama internazionale autore di importanti scoperte (tra cui il gene oncosoppressore RB//p130) nel campo della lotta ai tumori. Chissà come si sarebbe comportato, se l’avesse saputo, Francesco Finessi, morto a 22 anni, nel 2002 di un linfoma non Hodgkin con il sangue e le cellule staminali pieni di metalli pesanti....






 

       
Ricerca in archivio
Newsletter sicurezza
Resta informato sui temi che ti stanno più a cuore.
Eipass
 
Editore
 
greenpeace

worldfriends

E.M.D. Servizi per la formazione s.r.l.
via monte parioli, 6 00197 ­ Roma (RM) P. IVA: 12904091001
Tel. 06.8553130 - Fax 06.85831762